X

CONTATTO

Indirizzo fiscale:

Cesar Nieto S.L.
C/ Alfonso XIII, Nº21
37770 Guijuelo (Salamanca)
España

Uffici:

Cesar Nieto S.L.
Polgno. Agroali. I-3, parcela 66-m
Apdo. Correos: 79
37770 Guijuelo (Salamanca)
España

Telefono:

+34 923 58 04 47

Fax:

+34 923 58 04 86

Il maiale

Tutti i suini abbattuti da CésarNieto S.L. sono controllati direttamente dalla famiglia Nieto e in questi capi di bestiame si ricercano le principali caratteristiche, tipiche del maiale iberico:

- Razza
- Habitat del maiale iberico. Allevamento allo stato brado.
- Alimentazione

Spiegheremo brevemente in cosa consistono questi 3 fattori in modo da rendere più comprensibili le caratteristiche tipiche dei prodotti derivati dal suino iberico.

La razza

Per quel che concerne la razza, va specificato che il suino iberico si suddivide in differenti varianti:

Nera

È il gruppo razziale con una maggiore proporzione di grasso. È la variante che cresce più rapidamente e che ha il miglior rendimento della carcassa. Esistono due sotto-varietà che sono la Lampiña (priva di setole) e la "Entrepelada" (quasi priva di setole).

Rossa

Nella variante rossa troviamo tre sotto-varietà: RubiaCampiñesa, RetintaExtremeña e Manchada de Jabugo (di colore biondo con macchie nere o grigio scuro, di dimensioni variabili e distribuite irregolarmente).

Tra le varianti rosse, la Retinta è quella più diffusa; è caratterizzata da manto rosso e ha poche setole. È una razza ben adattata, caratterizzata da buona capacità di crescita, buon rendimento della carcassa e ha una proporzione muscolare superiore rispetto alle altre varietà iberiche.

Torbiscal

È una razza sintetica creata dall'incrocio tra 2 linee spagnole e 2 portoghesi. Sono animali di maggiore altezza, molto resistenti e con elevata prolificità grazie al vigore ibrido che deriva dalle sue origini.

L'habitat

Il suino iberico è assolutamente inscindibile dai pascoli alberati. Il suo sfruttamento è molto esteso. La razza del suino iberico prende origine dal sottogenere Mediterraneus, dalle radici africane.

Le "Dehesas" in cui pascola il suino generalmente sono zone costituite da boschi mediterranei, con alberi del genere Quercus i cui frutti sono le ghiande, soprattutto querce, querce da sughero e roveri. Di solito sono presenti anche castagni e carrubi. Quando il clima è particolarmente piovoso, talora si formano delle praterie in cui i suini si possono alimentare.

Nell'ecosistema della Dehesa crescono erbe e stoppie che forniscono l'alimentazione ideale del suino iberico durante le epoche primaverili ed estive, mentre in autunno e inverno, ovvero nella fase più importante dell'ingrasso, vi crescono le ghiande (provenienti dagli alberi del genere Quercus).

Alimentazione

De Bellota

A base di ghiande L'animale ingrassa nell'epoca montana, che inizia nel mese di ottobre incluso e arriva fino a gennaio, febbraio e marzo, momenti in cui i suini sono abbattuti in quanto hanno raggiunto un peso superiore ai 165 Kg e un'età minima di 14 mesi. Il consumo quotidiano di ghiande va dai 6 ai 10 Kg; i suini si cibano anche dell'erba e altre risorse naturali del pascolo.

De Cebo

A base di mangime da ingrasso Il suino viene fatto ingrassare con alimentazione a base di cereali, grano, soia, mais e orzo. Quando raggiunge un'età minima di 10 mesi e un peso massimo di 155 Kg viene abbattuto, indipendentemente dall'epoca dell'anno.

Para una correcta visualización de esta web, por favor, coloca tu móvil en posición vertical.